Ultima modifica: 10 luglio 2015

Chi siamo

L’Istituto Comprensivo Statale delle Scuole Primarie e Secondarie di I grado dei Comuni di TREVIOLO e LALLIO, funzionanti nel territorio dei due Comuni, ha la propria sede presso la Scuola Secondaria di 1° grado di TREVIOLO e raccoglie l’utenza relativa alla scuola dell’obbligo di Treviolo (con le frazioni di Curnasco, Albegno, Roncola) e Lallio. L’Istituto è costituito da tre plessi di Scuola Primaria (Albegno, Curnasco e Lallio) e due di Scuola Secondaria (Treviolo e Lallio), situati in due Comuni della prima cintura di Bergamo. I due Comuni, rispettivamente di circa 10000 e 4000 abitanti, sono caratterizzati da un assetto urbano vivibile da bambini e ragazzi. Il traffico di automobili è tale da permettere agevolmente agli alunni di recarsi a scuola a piedi o in bicicletta, con la condivisione con le famiglie di percorsi sicuri, grazie anche alla collaborazione della Polizia Locale. Inoltre entrambi i Comuni offrono strutture per il tempo libero, l’arricchimento culturale e l’attività sportiva. I rapporti tra scuola ed amministrazioni comunali sono frequenti e produttivi, sia per quanto riguarda la gestione degli edifici che per la relazione con i servizi sociali e la concertazione di attività comuni.

I due comuni hanno visto negli ultimi anni espandere il proprio abitato fino a diventare l’estrema periferia della città di Bergamo, con cui si fondono senza soluzione di continuità, completamente attraversati e circondati ormai da un fitto reticolato viario a scorrimento veloce complementare alla circonvallazione cittadina.

Tutti i cambiamenti economici, e quindi urbanistici e sociali, che hanno interessato i paesi rurali dell’hinterland di  Bergamo a partire dal secondo dopoguerra, hanno  riguardato Treviolo e Lallio, che sono passati in breve tempo da un’economia  prevalentemente agricola ad una di tipo artigianale/ industriale e quindi del terziario, anche avanzato.

Nuovi e massicci insediamenti, sia abitativi che artigianali, industriali e commerciali hanno modificato profondamente il tessuto urbano periferico, rispettando però nel complesso gli antichi nuclei, che tuttora permettono di individuare gli elementi della continuità storica e dell’identità culturale.

Tali processi di trasformazione hanno naturalmente innestato altri cambiamenti di tipo sociale, dei quali la Scuola  è divenuta quasi “osservatorio sistemico”, essendo di fatto collettore delle aspettative dell’utenza della fascia dell’obbligo scolastico, e nello stesso tempo  dei problemi di una società in rapida e continua, spesso contraddittoria, evoluzione.

 

Da questo osservatorio privilegiato nasce l’intento di comprendere una realtà, di interagire con essa, costruendo nella condivisione delle risorse.

 

CONDIZIONI AMBIENTALI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI

 

Gli edifici scolastici di Treviolo e Lallio sono ben dotati di aule normali, di spazi alternativi e di aule speciali per le attività di laboratorio, di materiali e sussidi didattici, scientifici e multimediali. Diffusa è la presenza delle LIM.

Scuola Secondaria di Primo Grado di Treviolo

  • Dodici aule delle classi funzionanti,
  • una palestra fornita di tutti gli attrezzi fondamentali per l’educazione motoria,
  • aule adibite a laboratorio di tecnologia (per informatica, falegnameria e cartonaggio),
  • un laboratorio di scienze,
  • un’aula di musica,
  • aule attrezzate per le attività di arte ed immagine,
  • un’aula per le attività individualizzate,
  • un laboratorio linguistico,
  • aule-video,
  • una biblioteca alunni/docenti,
  • uno spazio esterno attrezzato a pista di atletica leggera,
  • un giardino botanico, piccolo orto e frutteto e un piccolo stagno.
  • La biblioteca è fornita di diversi testi  per gli insegnanti, con alcune opere fondamentali di pedagogia e didattica, di alcune centinaia di opere di narrativa per gli alunni e di qualche decina di testi per la ricerca scientifica.

Scuola Secondaria di Primo Grado di Lallio

  • Otto aule delle classi funzionanti,
  • una palestra gestita dalla scuola fornita degli attrezzi fondamentali per l’educazione motoria,
  • un laboratorio di tecnologia,
  • un laboratorio di scienze,
  • un laboratorio di musica,
  • un laboratorio di arte e immagine,
  • un laboratorio di informatica,
  • un laboratorio di fotografia,
  • un’aula per attività di recupero e sostegno,
  • uno spazio all’aperto per attività sportive,
  • un’aula per audiovisivi e un’aula con videoproiettore.
  • La scuola dispone di alcuni testi per la biblioteca-docenti e di una biblioteca -alunni dotata di alcune centinaia di opere di narrativa e di testi vari per le ricerche.

Scuola Primaria “Giovanni XXIII” di Albegno

  • Dieci aule
  • una palestra
  • un laboratorio di musica e audiovisivi
  • un laboratorio di arte e immagine
  • un laboratorio di informatica
  • una biblioteca
  • un’aula allestita come laboratorio di inglese
  • una piccola aula per il sostegno,
  • un ampio giardino esterno alberato,
  • un ampio atrio
  • un locale mensa.

Scuola Primaria “Leonardo da Vinci” di Curnasco

  • Dieci aule per le classi,
  • una palestra,
  • un’aula per laboratori di arte/immagine,
  • un laboratorio di musica e audiovisivi,
  • un laboratorio di informatica,
  • una biblioteca per insegnanti e alunni,
  • un’aula per insegnanti,
  • un giardino esterno con porticato,
  • un ampio atrio,
  • un locale-mensa
  • alcuni locali al piano-terra vengono utilizzati anche al pomeriggio per le attività del servizio extrascuola gestito dal Comune.

Scuola Primaria “Giovanni XXIII” di Lallio

  • Dieci aule per le classi,
  • una palestra/auditorium adibita ad attività e spettacoli di vario tipo,
  • un laboratorio di informatica,
  • un’ aula per attività individualizzate e sostegno,
  • un’aula per le attività di arte e immagine,
  • un locale biblioteca,
  • un’ampia a attrezzata aula-docenti,
  • un locale per le attività pomeridiane dell’extrascuola,
  • la scuola è dotata anche di un atrio e di un giardino abbastanza ampi.